lunedì 3 agosto 2015

Musica e storia

Da tempo ci penso. La musica di un'epoca può migliorare la vita, la storia. E nei tempi più recenti, soprattutto, quando la musica popolare si è resa possibile all'acquisto, al ratto, alla conservazione, ci ha indubbiamente colorato l'esistenza.
Se una musica è trascinante anche il negativo si coglie con leggerezza, se la musica non esiste, latita o comunque non diverte, non affascina, le esperienze quotidiane diventano senza sapore, ottuse, sbiadite e indubbiamente spigolose, affilate se negative.