lunedì 29 giugno 2015

Contrasti

I contrasti della vita....la mia vita è un contrasto veramente assurdo.
Oggi ho ricevuto un complimento da Giorgio Armani in persona, in uno dei suoi atelier; domani alla stessa ora mi ritroverò davanti alla tazza di un cesso (con tutto il rispetto per ciò che è un cesso, uno strumento utile all'umanità) ad aiutare un ragazzo disabile ad espletare i suoi bisogni; dopodomani nell'ufficio contabilità di una scuola statale, dopodomani a trattare con un meccanico d'epoca e poi sarò forse un dogsitter..un giorno..forse...Chissà?
Mi dicono che il bello non è essere mai una cosa sola.
Però a tutto c'è un limite: non sarò mai un volontario Expo.

Riappropriarsi

Ho bisogno di riappropriarmi di me, cari amici.
Ho bisogno di ritrovare la stessa penna, la stessa mente che in questo lungo periodo di devastazione esistenziale e creativa mi sembra di aver perduto.
E che oggi forse mi sembra di aver ritrovato..
Ma non faccio mai promesse...non amo gli impegni. Non voglio deludere chi mi vuole bene.