venerdì 24 maggio 2013

A Don Gallo

Avrei sempre voluto incontrare Don Gallo, ma il destino della storia me l'ha impedito.
Avrei voluto incontrarlo per dirgli: anch'io sono per mettermi a fianco degli ultimi...a volte mi sento un ultimo, mi aiuti lei Don Gallo.
E lui non avrebbe risposto come un qualsiasi prete cattolico, con la solita "beati gli ultimi perché saranno i primi". Le solite frasi come "verrà il tuo tempo", che inducono all'omicidio chi le ascolta.
Non so come avrebbe risposto, ma di sicuro gli avrei fatto un'altra domanda: "Don Gallo, perché non si è mai fatto protestante? Cosa ci fa insieme a insieme a Bagnasco, al Cardinal Scola, a Ratzinger? Lei non merita di essere considerato una "macchietta", il prete eversivo o dissidente"
Don Gallo è un vero prete. 
Riposa in pace. Ti voglio bene Gallo!

Nessun commento: